Skip to main content
Cloud Insights
La versione in lingua italiana fornita proviene da una traduzione automatica. Per eventuali incoerenze, fare riferimento alla versione in lingua inglese.

Installazione di workload Security Agent

Collaboratori

Workload Security (in precedenza Cloud Secure) raccoglie i dati delle attività degli utenti utilizzando uno o più agenti. Gli agenti si connettono ai dispositivi del tuo ambiente e raccolgono i dati inviati al livello SaaS per la sicurezza del carico di lavoro per l'analisi. Vedere "Requisiti dell'agente" Per configurare una macchina virtuale dell'agente.

Nota La sicurezza del carico di lavoro non è disponibile nell'edizione federale di Cloud Insights.

Prima di iniziare

  • Il privilegio sudo è necessario per l'installazione, l'esecuzione di script e la disinstallazione.

  • Durante l'installazione dell'agente, sul computer vengono creati un utente locale cssys e un gruppo locale cssys. Se le impostazioni di autorizzazione non consentono la creazione di un utente locale e richiedono invece Active Directory, nel server Active Directory deve essere creato un utente con il nome utente cssys.

  • Informazioni sulla sicurezza di Cloud Insights "qui".

Procedura per l'installazione dell'agente

  1. Accedere come Amministratore o Proprietario dell'account all'ambiente workload Security.

  2. Selezionare Collector > Agents > +Agent

    Viene visualizzata la pagina Add an Agent (Aggiungi un agente):

    Aggiunta di un agente di protezione del carico di lavoro
  3. Verificare che il server degli agenti soddisfi i requisiti minimi di sistema.

  4. Per verificare che sul server degli agenti sia in esecuzione una versione supportata di Linux, fare clic su versioni supportate (i).

  5. Se la rete utilizza un server proxy, impostare i dettagli del server proxy seguendo le istruzioni nella sezione Proxy.

    Agent Install with Proxy (Installazione agente con proxy) Nota

  6. Fare clic sull'icona Copia negli Appunti per copiare il comando di installazione.

  7. Eseguire il comando di installazione in una finestra del terminale.

  8. Al termine dell'installazione, il sistema visualizza il seguente messaggio:

    Messaggio per la corretta installazione dell'agente
Una volta terminato
  1. È necessario configurare un "User Directory Collector".

  2. È necessario configurare uno o più Data Collector.

Configurazione di rete

Eseguire i seguenti comandi sul sistema locale per aprire le porte che verranno utilizzate da workload Security. In caso di problemi di sicurezza relativi all'intervallo di porte, è possibile utilizzare un intervallo di porte inferiore, ad esempio 35000:35100. Ogni SVM utilizza due porte.

Fasi
  1. sudo firewall-cmd --permanent --zone=public --add-port=35000-55000/tcp

  2. sudo firewall-cmd --reload

Segui i passaggi successivi in base alla piattaforma:

CentOS 7.x/RHEL 7.x:

  1. sudo iptables-save | grep 35000

Output di esempio:

 -A IN_public_allow -p tcp -m tcp --dport 35000:55000 -m conntrack -ctstate NEW,UNTRACKED -j ACCEPT
*CentOS 8.x/RHEL 8.x*:
  1. sudo firewall-cmd --zone=public --list-ports | grep 35000 (Per CentOS 8)

Output di esempio:

35000-55000/tcp

Risoluzione dei problemi relativi agli errori dell'agente

I problemi noti e le relative risoluzioni sono descritti nella seguente tabella.

Problema: Risoluzione:

L'installazione dell'agente non riesce a creare la cartella /opt/netapp/cloudsecsicuro/Agent/logs/agent.log e il file install.log non fornisce informazioni rilevanti.

Questo errore si verifica durante il bootstrap dell'agente. L'errore non viene registrato nei file di log perché si verifica prima dell'inizializzazione del logger. L'errore viene reindirizzato all'output standard ed è visibile nel log di servizio utilizzando journalctl -u cloudsecure-agent.service comando. Questo comando può essere utilizzato per risolvere ulteriormente il problema.

L'installazione dell'agente non riesce ‘questa distribuzione linux non è supportata. Uscire dall'installazione’.

Questo errore viene visualizzato quando si tenta di installare l'agente su un sistema non supportato. Vedere "Requisiti dell'agente".

Installazione dell'agente non riuscita con l'errore: "-bash: Unzip: Command not found"

Installare unzip ed eseguire nuovamente il comando di installazione. Se Yum è installato sul computer, provare a "yum install unzip" per installare il software unzip. Quindi, copiare nuovamente il comando dall'interfaccia utente di installazione dell'agente e incollarlo nell'interfaccia utente per eseguire nuovamente l'installazione.

L'agente è stato installato ed era in esecuzione. Tuttavia, l'agente si è arrestato improvvisamente.

SSH al computer dell'agente. Controllare lo stato del servizio dell'agente tramite sudo systemctl status cloudsecure-agent.service. 1. Controllare se nei registri viene visualizzato il messaggio "Impossibile avviare il servizio daemon di sicurezza workload" . 2. Controllare se l'utente cssys esiste o meno nel computer dell'agente. Eseguire i seguenti comandi uno alla volta con l'autorizzazione root e controllare se l'utente e il gruppo cssys esistono.
sudo id cssys
sudo groups cssys`3. Se non ne esiste alcuna, è possibile che un criterio di monitoraggio centralizzato abbia eliminato l'utente cssys. 4. Creare manualmente un utente e un gruppo cssys eseguendo i seguenti comandi.
`sudo useradd cssys

`sudo groupadd cssys`5. Riavviare il servizio dell'agente eseguendo il seguente comando:
`sudo systemctl restart cloudsecure-agent.service`6. Se non è ancora in esecuzione, controllare le altre opzioni di risoluzione dei problemi.

Impossibile aggiungere più di 50 Data colleziones a un Agente.

È possibile aggiungere solo 50 Data colleziones a un Agente. Questa può essere una combinazione di tutti i tipi di collector, ad esempio Active Directory, SVM e altri tipi di raccolta.

L'interfaccia utente mostra che l'agente è in stato NOT_CONNECTED.

Procedura per riavviare l'agente. 1. SSH al computer dell'agente. 2. Riavviare il servizio dell'agente eseguendo il seguente comando:
sudo systemctl restart cloudsecure-agent.service`3. Controllare lo stato del servizio dell'agente tramite `sudo systemctl status cloudsecure-agent.service. 4. L'agente deve passare allo stato CONNESSO.

La macchina virtuale dell'agente è dietro il proxy Zscaler e l'installazione dell'agente non riesce. A causa dell'ispezione SSL del proxy Zscaler, i certificati di workload Security vengono presentati in quanto firmati da Zscaler CA, in modo che l'agente non stia fidando della comunicazione.

Disattivare l'ispezione SSL nel proxy Zscaler per l'URL *.cloudinsights.netapp.com. Se Zscaler esegue l'ispezione SSL e sostituisce i certificati, la sicurezza del carico di lavoro non funzionerà.

Durante l'installazione dell'agente, l'installazione si blocca dopo la decompressione.

Il comando "chmod 755 -RF" non funziona correttamente. Il comando non riesce quando il comando di installazione dell'agente viene eseguito da un utente sudo non root che ha file nella directory di lavoro, appartenenti a un altro utente, e le autorizzazioni di tali file non possono essere modificate. A causa del comando chmod non funzionante, il resto dell'installazione non viene eseguito. 1. Creare una nuova directory denominata "cloudSecure". 2. Accedere alla directory. 3. Copiare e incollare il "token=…… completo … ./cloudsecure-agent-install.sh" e premere invio. 4. L'installazione dovrebbe essere in grado di procedere.

Se l'Agente non riesce ancora a connettersi a Saas, aprire un caso con il supporto NetApp. Fornire il numero di serie Cloud Insights per aprire un caso e allegare i registri al caso come indicato.

Per allegare i registri al caso: 1. Eseguire il seguente script con il permesso root e condividere il file di output (cloudSecure-Agent-symptoms.zip). a. /opt/netapp/cloudsecsicuro/agent/bin/cloudsecure-agent-symptom-collector.sh 2. Eseguire i seguenti comandi uno alla volta con l'autorizzazione root e condividere l'output. a. id cssys b. gruppi cssys c. cat /etc/os-release

Lo script cloudsecure-agent-symptom-collector.sh non riesce e viene visualizzato il seguente errore. [Root@machine tmp] n. /opt/netapp/cloudsecure/Agent/bin/cloudsecure-agent-symptom-collector.sh raccolta log del servizio raccolta log dell'applicazione raccolta di configurazioni dell'agente acquisizione di snapshot dello stato del servizio acquisizione di snapshot della struttura della directory dell'agente ………………… . ………………… . /Opt/netapp/cloudsecura/Agent/bin/cloudsecura-Agent-Symptom-collector.sh: Riga 52: zip: Errore comando non trovato: Impossibile creare /tmp/cloudsecure-agent-symptoms.zip

Lo strumento ZIP non è installato. Installare lo strumento zip eseguendo il comando "yum install zip". Quindi eseguire di nuovo il file cloudsecure-agent-symptom-collector.sh.

L'installazione dell'agente non riesce con useradd: Impossibile creare la directory /home/cssys

Questo errore può verificarsi se la directory di login dell'utente non può essere creata in /home, a causa della mancanza di permessi. La soluzione consiste nel creare un utente cssys e aggiungerne manualmente la directory di accesso utilizzando il seguente comando: Sudo useradd user_name -m -d HOME_DIR -m :creare la home directory dell'utente se non esiste. -D : il nuovo utente viene creato utilizzando HOME_DIR come valore per la directory di accesso dell'utente. Ad esempio, sudo useradd cssys -m -d /cssys, aggiunge un utente cssys e crea la directory di login sotto root.

L'agente non è in esecuzione dopo l'installazione. Systemctl status cloudsecure-agent.service_ mostra quanto segue: [Root@demo ~] systemctl status cloudsecure-agent.service agent.service – workload Security Agent Daemon Service Loaded: Loaded (/usr/lib/systemd/system/cloudsecure-agent.service; enabled; vendor preset: Disabled) Active: Attivazione (riavvio automatico) (risultato: Codice di uscita) dal mar 2021 26 alle 08-03 21:12 126 PDT; 2s fa processo: 25889 Start/unloopt/stato principale/unbin/unbin/aft/unbin/unload/unload/unbin/unload/unload/it/unbin/it/it/it/it/it/it/it/it/it/it 25889 (code=exited, status=126), 03 21 agosto:12:26 sistema dimostrativo[1]: cloudsecure-agent.service: processo principale terminato, code=exited, status=126/n/a 03 21 agosto:12:26 sistema dimostrativo[1]: L'unità cloudsecure-agent.service è entrata nello stato di errore. Agosto 03 21:12:26 sistema dimostrativo[1]: cloudsecure-agent.service non riuscito.

Questo potrebbe non riuscire perché l'utente cssys potrebbe non disporre dell'autorizzazione per l'installazione. Se /opt/netapp è un mount NFS e l'utente cssys non ha accesso a questa cartella, l'installazione avrà esito negativo. Cssys è un utente locale creato dal programma di installazione di workload Security che potrebbe non disporre dell'autorizzazione per accedere alla condivisione montata. Per verificarlo, tentare di accedere a /opt/netapp/cloudsecrect/Agent/bin/cloudsecrect-Agent utilizzando cssys user. Se restituisce "autorizzazione negata", l'autorizzazione all'installazione non è presente. Invece di una cartella montata, installarla in una directory locale del computer.

L'agente era inizialmente connesso tramite un server proxy e il proxy era impostato durante l'installazione dell'agente. Ora il server proxy è cambiato. Come si può modificare la configurazione del proxy dell'Agente?

È possibile modificare agent.properties per aggiungere i dettagli del proxy. Attenersi alla seguente procedura: 1. Passare alla cartella contenente il file di proprietà: cd /opt/netapp/cloudsecsicuro/conf 2. Utilizzando l'editor di testo preferito, aprire il file agent.properties per la modifica. 3. Aggiungere o modificare le seguenti righe: AGENT_PROXY_HOST=scspa1950329001.vm.netapp.com AGENT_PROXY_PORT=80 AGENT_PROXY_USER=pxuser AGENT_PROXY_PASSWORD=pass1234 4. Salvare il file. 5. Riavviare l'agente: Sudo systemctl riavviare cloudsecure-agent.service